WRC | Rally Svezia – Giorno 2: Evans di un altro pianeta!

Elfyn Evans ha conquistato le tre speciali più lunghe della giornata ed ha in pugno la vittoria finale. Tanak comodamente secondo. Lotta aperta per il gradino più basso del podio. Rally Svezia 2020 WRC.

Rally Svezia 2020 WRC
Credit: twitter World Rally Championship

Dopo la rivoluzione dell’itinerario dovuta al mite inverno svedese, il programma del sabato del rally scandinavo prevede la ripetizione delle quattro speciali del venerdì. Rally Svezia 2020 WRC.

E il rally continua a perdere pezzi. Del nuovo percorso, che prevedeva 11 speciali è stata cancellata la prova spettacolo del giovedì e la stessa sorte è toccata anche alla prima della domenica, sempre per lo stesso motivo: mancanza di neve!

Nel nuovo itinerario, la domenica era previsto il doppio passaggio sulla speciale Likenas di 21,29 chilometri, il secondo dei quali sarebbe valso come power stage. Ma proprio per non rovinare il percorso per la power stage, è stato deciso di cancellare il primo passaggio. La power stage sarà dunque l’unica speciale della giornata.

Elfyn Evans è stato il mattatore assoluto del sabato svedese, conquistando le tre speciali più lunghe e lasciando solo le briciole alle avversarie. Ott Tanak si conferma secondo, con un discreto vantaggio sugli inseguitori, ad una sola prova dal termine.

Ad animare l’ultima prova cronometrata sarà la lotta per la terza posizione tra le due Toyota di Sebastien Ogier e Kalle Rovanpera, che già durante il sabato si sono più volte scambiati la posizione.

SS 5/9

Ancora una volta Elfyn Evans! Il gallese vince la terza speciale ed ora il suo vantaggio inizia ad essere importante. Ott Tanak, secondo nella generale e secondo anche di speciale, perde oltre 3 secondi ed il suo ritardo ora supera gli 11.. L’estone sembra però l’unico in grado di poter impensierire la leadership di Evans, per il momento.

Alle loro spalle, Sebastien Ogier ha praticamente ripreso il compagno di squadra Rovanpera: ora c’è un solo decimo a separare i due. Si accende la lotta anche per la quinta posizione, con Thierry Neuville ora staccato di poco più di un secondo da Esapekka Lappi.

Non ha ripreso il via invece Jari-Matti Latvala. Troppo importanti i problemi riscontrati sulla sua Toyota ed il suo rally di Svezia è durato il breve volgere di tre speciali.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

  1. Elfyn Evans (Toyota Yaris WRC)
  2. Ott Tanak (Hyundai i20 Coupe WRC) +11.7
  3. Kalle Rovanpera (Toyota Yaris WRC) +21.2
  4. Sebastien Ogier (Toyota Yaris WRC) +21.3
  5. Esapekka Lappi (Ford Fiesta WRC) +28.2
  6. Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupe WRC) +29.4
  7. Craig Breen (Hyundai i20 Coupe WRC) +36.2
  8. Timo Suninen (Ford Fiesta WRC) +46.4
  9. Takamoto Katsuta (Toyota Yaris WRC) +1:06.6
  10. Emil Lindholm (Skoda Fabia Evo R5) +2:30.1

SS 6/9

Evans è incontenibile! Mentre dal secondo tempo di Tanak al settimo di Rovanpera sono tutti contenuti in un paio di secondi, l’alfiere della Toyota fa meglio di tre secondi e mezzo rispetto al campione del mondo in carica. E’ il pilota gallese dunque che al momento sta facendo la differenza su tutti gli altri. Il suo vantaggio ora supera i 15 secondi.

Ogier supera Rovanpera ed è virtualmente sul podio, ma il passo del giovane finlandese è comunque buono. Alle loro spalle, Neuville si avvicina ulteriormente a Lappi. Ma questi quattro piloti sono contenuti in appena 8 secondi e sono in possesso di un passo molto similare: al momento dunque si preannuncia una lotta agguerrita per il gradino più basso del podio, quando mancano quattro speciali alla conclusione.

  1. Elfyn Evans (Toyota Yaris WRC)
  2. Ott Tanak (Hyundai i20 Coupe WRC) +15.3
  3. Sebastien Ogier (Toyota Yaris WRC) +25.2
  4. Kalle Rovanpera (Toyota Yaris WRC) +27.0
  5. Esapekka Lappi (Ford Fiesta WRC) +32.9
  6. Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupe WRC) +33.7
  7. Craig Breen (Hyundai i20 Coupe WRC) +41.8
  8. Timo Suninen (Ford Fiesta WRC) +56.8
  9. Takamoto Katsuta (Toyota Yaris WRC) +1:20.4
  10. Emil Lindholm (Skoda Fabia Evo R5) +3:05.6

SS 7/9

Non c’è due senza tre per Elfyn Evans: la vittoria della speciale è ancora una volta sua. A fare la voce grossa è Kalle Rovanpera: il 19enne ottiene il secondo tempo e passa nuovamente Ogier, tornando virtualmente sul podio. Ottima la prova anche di Esapekka Lappi che fa meglio di 4 secondi rispetto a Thierry Neuville e ricaccia indietro il belga nella generale.

  1. Elfyn Evans (Toyota Yaris WRC)
  2. Ott Tanak (Hyundai i20 Coupe WRC) +16.9
  3. Kalle Rovanpera (Toyota Yaris WRC) +28.0
  4. Sebastien Ogier (Toyota Yaris WRC) +29.3
  5. Esapekka Lappi (Ford Fiesta WRC) +35.1
  6. Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupe WRC) +40.0
  7. Craig Breen (Hyundai i20 Coupe WRC) +48.1
  8. Timo Suninen (Ford Fiesta WRC) +1:14.0
  9. Takamoto Katsuta (Toyota Yaris WRC) +1:37.3
  10. Jari Huttunen (Hyundai NG i20 R5) +3:35.9

SS 8/9

La prova più breve della giornata viene vinta da Thierry Neuville. Ma con distacchi contenuti anche 2,8 chilometri possono risultare determinanti ed infatti Ogier e Rovanpera si scambiano la posizione per la terza speciale di fila. Il sei volte iridato torna così momentaneamente terzo.

  1. Elfyn Evans (Toyota Yaris WRC)
  2. Ott Tanak (Hyundai i20 Coupe WRC) +17.2
  3. Sebastien Ogier (Toyota Yaris WRC) +28.8
  4. Kalle Rovanpera (Toyota Yaris WRC) +29.3
  5. Esapekka Lappi (Ford Fiesta WRC) +34.7
  6. Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupe WRC) +39.2
  7. Craig Breen (Hyundai i20 Coupe WRC) +49.7
  8. Timo Suninen (Ford Fiesta WRC) +1:14.8
  9. Takamoto Katsuta (Toyota Yaris WRC) +1:37.4
  10. Jari Huttunen (Hyundai NG i20 R5) +3:39.1

 

WRC | Il Cile non viene sostituito, calendario 2020 con 13 appuntamenti

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari