WRC | Sorpresa Hyundai: in Corsica Sordo sostituirà Mikkelsen, Loeb sarà regolarmente al via

Dani Sordo inizierà la sua stagione in Messico, per poi correre anche il successivo rally in Corsica. Ma nella prova sull’isola francese non sarà al posto di Sebastien Loeb come inizialmente previsto, ma di Andreas Mikkelsen.

Dani Sordo – Foto: mundodeportivo.com

Il programma Hyunadai nel WRC 2019 prevedeva inizialmente che Thierry Neuville ed Andreas Mikkelsen avrebbero corso per tutta la stagione. Sebastien Loeb e Dani Sordo si sarebbero invece alternati alla guida della terza i20 Coupe WRC.

Sordo avrebbe dovuto prendere parte ad otto prove, mentre al nove volte campione del mondo sarebbero toccate le restanti sei.

Lo spagnolo, dopo essere rimasto in panchina a Monte Carlo ed in Svezia, inizierà la sua stagione nel WRC 2019 in Messico e completerà la line up della casa coreana con Neuville e Mikkelsen.

Ma ecco che dal quartier generale di Alzenau arriva una decisione a sorpresa. Nel successivo rally in Corsica, Sordo sarà ancora ai nastri di partenza. Ma lo farà al posto di Andreas Mikkelsen, con Sebastien Loeb che sarà regolarmente al via, insieme naturalmente alla prima guida Thierry Neuville.

Sebastien Loeb – Foto: twitter.com/hmsgofficial

Una scelta che può essere interpretata in una duplice maniera. La Hyundai, come già dichiarato a più riprese dal nuovo team principal Andrea Adamo, punta dritta alla conquista del titolo costruttori. E dunque in una prova su asfalto, la scelta è ricaduta su Loeb e Sordo che hanno in tale superficie il proprio pane quotidiano.

Dall’altro dimostra quanto la figura di Andreas Mikkelsen abbia perso posizioni nell’indice di gradimento dei vertici Hyundai. Il norvegese è stato messo sotto contratto alla fine del 2017, quando era reduce da ottime stagioni in Volkswagen, in cui aveva vinto diverse prove ed era stato capace di insidiare anche un certo Sebastien Ogier.

Ma il suo 2018 è stato piuttosto deludente sia dal punto di vista delle prestazioni che dei risultati e la nuova stagione non è iniziata certamente nel migliore dei modi. Un errore a Monte Carlo. Poi in Svezia, dopo un buon inizio, aveva in pugno la seconda piazza con un buon vantaggio sulla concorrenza. Ma nell’ultimo giorno e mezzo il suo ritmo è calato notevolmente tanto da essere superato da Lappi e dal compagno di squadra Neuville, così da perdere il podio.

E il suo contratto è in scadenza alla fine del 2019…

I Gran Premi che non ci sono più | Amarcord Imola: dalle origini ai primi anni della Formula Uno [Parte 1]