WRC | Toyota sugli scudi, Neuville non sbaglia più, Ogier in crisi con la Ford

Tra due settimane riprenderà in Turchia la sfida fra Neuville e Ogier. WRC Toyota

WRC Toyota

Ott Tanak si è aggiudicato il Rally di Finlandia, nona tappa del mondiale rally 2018. Secondo successo stagionale per l’alfiere della Toyota e quarto in carriera. A suggellare la superiorità della casa giapponese sugli sterrati finlandesi anche il terzo posto di Jari-Matti Latvala e la super rimonta di Esapekka Lappi, scivolato in decima posizione dopo le difficoltà delle prime speciali, risalito poi fino alla quarta posizione. Rimonta poi vanificata da un errore, seguito da un cappottamento, nella quartultima speciale. Toyota Yaris che in questa fase della stagione si sta dimostrando l’auto migliore del lotto, quanto meno dal punto di vista delle prestazioni.

Un bel passo avanti è stato effettuato dalla Citroen, che ha trovato in Mads;Ostberg un pilota sorprendentemente veloce e solido, che è per ora sempre riuscito a massimizzare il potenziale della macchina da quando è subentrato al licenziato Chris Meeke. Il norvegese, giunto secondo, è stato l’unico capace di insidiare lo strapotere Toyota.

Problemi invece per i duellanti al titolo mondiale. Difficoltà previste per Thierry Neuville, giunto soltanto nono, che però il venerdì ha perso diverso terreno, dovendo fare da apripista. L’accoppiata Neuville-Hyundai sembra però aver dimenticato gli errori e i problemi di affidabilità della passata stagione e paiono finalmente all’altezza per lottare fino alla fine per la corona iridata. Rally finlandese da dimenticare invece per Ogier ed M-Sport Ford.

La casa americana aveva portato, in esclusiva per l’auto del francese, una nuova aerodinamica posteriore,;che però ha tutt’altro che funzionato e a nulla sono valsi i cambiamenti di assetto apportati dal cinque volte;iridato, che;hanno addirittura peggiorato la situazione; tant’è;che Teemu;Suninen, con la Fiesta dotata ancora ancora della vecchia aerodinamica era quinto e davanti al francese fino alla Power Stage, e;soltanto un ordine di scuderia del team principal di M-Sport Ford, Malcolm Wilson, ha permesso ad Ogier di passare davanti al compagno di squadra e di guadagnare 2 punti in classifica.

Ford che però, dopo un ottimo inizio, in cui sembrava avviata verso una facile cavalcata, ed Ogier verso il sesto titolo consecutivo, è in evidente difficoltà tecnica e;toccherà al campione francese metterci una pezza per recuperare i 21 punti che lo distanziano dal leader del mondiale Neuville.

Classifica costruttori invece apertissima con Hyundai (228), Ford (202) e Toyota (201), racchiuse in 27 punti.

La sfida fra Neuville e Ogier ripartirà fra 2 settimane in Turchia, dove;il mondiale rally torna dopo 8 anni, per il quartultimo round di un finale di stagione che si preannuncia scoppiettante.

WRC | Rally Finlandia, PS18: Ott Tanak in testa