F1 | GP Baku – Errore fatale di Hamilton: “Una delle gare più umilianti della mia vita”

Lewis Hamilton non si dà pace: da papabile vincitore del GP di Baku, si è ritrovato 15esimo dopo un errore alla ripartenza. “Una delle gare più umilianti della mia vita”: questo il forte commento nel post-gara.

Hamilton GP Baku
Il momento fatale della gara di Lewis Hamilton – credits: Formula1

Lewis Hamilton, nel momento clou del GP di Baku, in cui aveva la vittoria in mano, ha spento l’interruttore. Un errore fatale gli ha compromesso la gara e lo ha portato a ottenere un 15esimo posto. Un risultato così non si vedeva da 11 anni, da Germania 2009. Dopo una striscia di 52 risultati positivi, in cui il britannico è sempre andato a punti, il GP di Baku non ha perdonato il sette volte campione del mondo. Un errore fatale, dovuto al magic button, gli ha precluso la possibilità di ritornare in vetta alla classifica del mondiale.

Dopo la gara, il campione del mondo in carica ha ulteriormente spiegato perchè la sua ripartenza fosse andata così male, in un giorno in cui anche il suo principale rivale per il titolo Max Verstappen non è riuscito a fare punti dopo una foratura improvvisa. “Proprio alla ripartenza, penso quando Perez si è spostato verso di me, ho premuto un interruttore che praticamente ha bloccato i freni, e sono andato lungo“, ha detto. “Non avevo idea di averlo anche toccato.”


Leggi anche

F1 | GP Baku, Leclerc: “Non contenti del 4° posto oggi, ma sicuri che le vittorie arriveranno”


Questa sconfitta è difficile da sopportare, soprattutto mi dispiace davvero tanto per gli uomini e le donne della squadra che hanno lavorato così duramente per questi punti, ma ci riorganizzeremo e torneremo più forti, ne sono sicuro. Ovviamente è un’esperienza piuttosto umiliante ad essere onesti. Avevamo lavorato così duramente questo fine settimana per tornare nei punti alti della classifica e il ritmo in gara sembrava buono. Ho messo tutto in gioco e ho lottato più che potevo oggi“. L’angoscia di Hamilton per aver perso punti a Baku è stata forse leggermente compensata dal fatto che anche Verstappen non è riuscito ad allungare sul britannico. “Gara sfortunata anche per Max ovviamente”, ha detto. “Tutto quello che direi oggi è che è stato un bel colpo di sfortuna. È quello che è, cercheremo di riorganizzarci e tornare più forti nella prossima gara”.

Con Hamilton e Bottas entrambi fuori dalla top ten, Mercedes lascia l’Azerbaigian in svantaggio rispetto Red Bull. Si trovano a 26 punti da loro nel Campionato Costruttori.  Hamilton resta comunque in agguato a Verstappen, a soli 4 punti di distanza dall’olandese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.